La prima volta di Murate Idea Park allo #SIOS

 In Articles

Una giornata intensa, vissuta all’insegna della collaborazione e del sostegno all’ecosistema dell’innovazione italiano. Questo è stato l’Open Summit 2018 di StartupItalia! andato in scena ieri al Palazzo del Ghiacco di Milano, dove alla presenza di circa 11.000 partecipanti si sono susseguiti speaker ed ospiti d’eccezione.

Tra questi anche il vice premier Lugi Di Maio, che ha confermato l’arrivo del Fondo dei Fondi per sostenere gli investimenti nelle #startup e il finanziamento di 40.000 euro per il manager dell’innovazione per le imprese 4.0.

Murate Idea Park era lì, ed ecco il racconto e le opinioni sullo #SIOS18 della community MIP!

Vincenzo Bonelli – Team Leader Murate Idea Park

“Ottima iniziativa, una partecipazione attenta ed entusiasta di tantissimi giovani. Fantastico il messaggio lanciato da Fulvio Giuliani “dobbiamo distruggere la paura” e non temere l’innovazione digitale ed anzi considerarla il rompighiaccio per avanzare nel gelo della depressione. La rivoluzione digitale è un’opportunità da cogliere nell’immediato. Il fatto che anche il governo abbia confermato un interesse nei confronti di questo settore è positivo, la realizzazione poi del Fondo dei Fondi per finanziare le startup può essere un’ ottima cosa, ed il finanziamento della nuova figura dell’innovation manager sposta l’asse dei finanziamenti dalle macchine alle persone. Resta da capire però chi siano veramente come figura professionale gli innovation manager, quanto sarà l’ammontare per le imprese e se in questo accordo si usi la leva della defiscalizzazione. Quello che emerge sicuramente è comunque la necessità di fare rete. A Firenze si sta cercando di farlo. Abbiamo  firmato un accordo tra i vari soggetti dell’innovazione. Nel 2019 bisogna dargli gambe, l’opportunità potrebbe essere lavorare tutti insieme sulla nuova piattaforma dell’innovazione messa a punto dal MIP con il sostegno del Comune di Firenze Makenextinflorence.org

Elena Nanni – Coordinatrice Murate Idea Park

“SIOS 2018? Beh, tanta roba, tanta gente e io tra quella gente volevo esserci! E sono molto contenta di esserci stata. Ho incontrato, ho ascoltato, ho riflettuto. Innovazione, startup, digitale… è un mondo in cui mi trovo a mio agio e che mi piace, sicuramente ho avuto la conferma che al MIP stiamo andando nella direzione giusta e questo mi basta. Quindi, appuntamento da protagonisti nel 2019!!!”

Lorenzo Ferrara – Presidente BAN Firenze

“E’ stato veramente un bell’evento, ben organizzato e con il doppio delle partecipazioni dell’anno scorso. Ciò conferma quanto il mondo startup debba essere aperto ed inclusivo, perché la vera forza sta nel coinvolgimento. A testimonianza di ciò infatti ci sono anche i dati sulle piattaforme di crowdfunding in Italia, che stanno dando la possibilità di alimentare il mondo dell’innovazione, ed anche ieri il lancio ufficiale della campagna su mamacrowd ha dato la possibilità di esser contribuenti di StartupItalia, che è appena diventata public company, e di cercare di dare man forte al settore #startup. In particolare però mi è piaciuto l’intervento di Giuseppe Stigliano, che ha sottolineato che, nonostante gli automatismi derivati dall’evoluzione tecnologica,  si debba guardare anche e soprattutto all’aspetto umano, ed aver ben presente nei rapporti B2C chi sia il consumatore finale. La tesi concreta sta in questo esempio: se ti chiedono informazioni su un televisore non chiedere se lo vogliono LCD o plasma, ma chiedi dove lo vogliono mettere”.
(https://mamacrowd.com/projects/215/startupitalia?tab=profilo

Ed ora andiamo anche oltre la community MIP e sentiamo la testimonianza di un giovane startupper italiano che lavora per il nostro ecosistema da Londra.

Marco Santesso – Co-founder Gigride

Cogliamo l’occasione, infine, per congratularci con le 10 startup finaliste dello #SIOS18, in particolare con la vincitrice EryDel
spin-off dell’università di Urbino, che ha sviluppato un dispositivo di somministrazione di farmaci per il trattamento delle malattie neurodegenerative rare.

Tra le 10 finaliste, tra l’altro, anche una startup fiorentina, Viralize, proveniente da Nana Bianca, Nana Bianca che insieme a Fondazione della Ricerca e l’Innovazione ed a Fondazione Cassa di Risparmio sara’ protagonista dell’attività del Granaio dell’Abbondanza di prossima apertura a Firenze con l’iniziativa Hubble

Recent Posts
Contattaci

Se hai bisogno di informazioni, puoi scriverci qui

Not readable? Change text. captcha txt
16 team preselezionati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi