Murate Idea Park per la sostenibilità! Ormai è imprescindibile l’attitudine green per rendere la nostra società ed il comparto economico/industriale più attenti alle tematiche ambientali, ed è per questo, dunque, che MIP apre ufficialmente la sua nuova call per la ricerca di idee di impresa innovative afferenti la sostenibilità, dal  titolo “FLORENCE4SUSTAINABILITY”!

Gli obiettivi della Call sono principalmente tre:

1) stimolare sul territorio fiorentino la diffusione e conoscenza dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile degli SDG dell’Agenda 2030 dell’ONU;

2) attivare un percorso di formazione imprenditoriale che incentivi lo sviluppo sostenibile e l’economia civile al fine di attivare un vivaio di innovazione che agisca da agente di cambiamento;

3) aiutare la nascita di aziende orientate a generare impatto positivo su ambiente, persone e società.

Si propone un approccio complessivo ed olistico che aiuti i giovani imprenditori a fissare obiettivi concreti e perseguibili nella creazione di imprese che integrino la sostenibilità nel proprio modello di business ed in particolare nella proposta di valore, indipendentemente dal settore di mercato in cui operano.

La Call coinvolge vari soggetti dell’ecosistema fiorentino dell’innovazione, come promotori e attuatori della creazione di un contesto dove i progetti in fase di startup (neocostituiti o meno) trovino competenze, training, grant e/o infrastrutture, networking, mentor di supporto ed altre facilities, utili a mettere a terra in concreto i loro progetti per creare imprese sostenibili da tutti i punti di vista.

La Call sarà l’occasione mediante la quale i nuovi imprenditori:

  • troveranno ispirazione e si confronteranno con altri startupper
  • apprenderanno metodi con approccio “scientifico” e strumenti per lo sviluppo startup
  • acquisiranno gli elementi per coniugare la sostenibilità con l’imprenditorialità
  • impareranno a validare le loro idee sotto tutti i profili della sostenibilità (economica, sociale e ambientale)
  • costruiranno o completeranno il team
  • cominceranno a sviluppare un primo prototipo/esperimento di validazione del segmento target e del problema.
  • L’iniziativa ha altresì l’obiettivo di alimentare la nascita di modelli di startup di successo replicabili che possano costituire ispirazione per futuri imprenditori o per innovare il business model di altre imprese. Un legame stretto fra economia della conoscenza e nuove tecnologie o innovazione nel modello di business di nuove imprese, tenendo conto dei need del mercato (mediante validazione scientifica), in modo da generare ricadute sul territorio che possano alimentare nuovi investimenti e quindi un circolo virtuoso di risorse ed energie che generino intraprendenza e occupazione a livello locale orientata alla sostenibilità.

Inoltre, con questa call, si inaugura una nuova offerta di servizio, quella del sondaggio di opinione utilizzando gli strumenti della ricerca statistica e della metodologia scientifica a supporto delle startup e dei loro processi di innovazione, per verificare l’impatto sociale e innovativo nella nostra città. Tool importante per affiancare le nuove iniziative, testare le loro idee e fornire ai soggetti patrocinanti uno studio che può essere utilizzato come strumento di analisi dell’opinione pubblica e della sensibilità dei cittadini sui temi ambientali anche in merito all’Agenda 2030 e alla transizione ecologica PNRR.

 

Partner, sponsor e patrocini

Promotore della call:

Scuola di Scienze Aziendali e Tecnologie Industriali “Piero Baldesi” (SSATI) attraverso Murate Idea Park (MIP), l’incubatore fiorentino di startup “early stage” nato a fine 2017 per volere dei 4 soci fondatori di SSATI, ovvero Comune di Firenze, CCIAA Firenze, Città Metropolitana e Confindustria Firenze.

MIP è una community di soggetti uniti dal comune interesse verso l’innovazione, dalla fiducia verso il futuro, dal forte senso di appartenenza al sistema internazionale dell’economia della conoscenza, che hanno liberamente scelto di partecipare e sostenere lo sviluppo dell’ecosistema fiorentino dell’innovazione, a titolo volontario e senza ricevere equity o compensi.

All’interno della community di MIP, infatti, gravitano mentor, startup e aziende partner che contribuiscono ad alimentare l’ecosistema innovativo locale e a mettere in contatto idee e imprenditorialità.

Sono tre i focus principali di Murate Idea Park: le Call MIPforIDEAS, la Formazione, l’Open Innovation.

Attraverso le call periodiche, MIP seleziona i migliori progetti da introdurre nel proprio percorso di incubazione e a cui offrire supporto e affiancamento nello sviluppo dell’idea imprenditoriale.

La formazione è pensata per chiunque voglia implementare competenze strategiche per il mondo del lavoro attuale, con particolare riferimento all’aspetto digitale. Infine, con la pratica di Open Innovation MIP NEXT vengono messe in contatto le startup con le aziende partner della community, per cercare di stabilire relazioni proficue e contaminarsi positivamente a vicenda con buone pratiche e idee vincenti.

Tutto ciò contribuisce a rendere MIP uno dei luoghi privilegiati dell’innovazione fiorentina, dove mettere in collegamento risorse umane e nuove idee di business.

PATROCINIO

 

Assessorato all’Ambiente del Comune di Firenze

IUF – L’Incubatore Universitario Fiorentino è la struttura dell’Università di Firenze che dal 2010  promuove la diffusione della cultura imprenditoriale in ambito accademico, favorisce le relazioni con il territorio all’interno degli ecosistemi dell’innovazione e promuove e sostiene la nascita e la prima fase di sviluppo di start-up e spin-off basati su idee imprenditoriali ad elevato tasso di innovazione e con un forte collegamento con la ricerca universitaria. IUF offre percorsi di training, mentoring, networking e spazi attrezzati.
Ad oggi sono stati accompagnati 380 progetti di impresa con oltre 1.500 persone coinvolte, e sono attivi 53 spin-off riconosciuti dall’Università di Firenze

MAIN PARTNER:

 

 

 

 


Impact Hub srl
SB aggrega tre spazi coworking e location eventi a Milano, Firenze e Torino. Fa parte di una rete globale, una Community di + 450 innovatori, startupper, imprenditori, business angels e un incubatore certificato di startup ad impatto ambientale, sociale e culturale che ad oggi conta oltre 25 startup in portfolio. E’ anche un hub per l’impact investing, dove si gestiscono le operations e i deal dei gruppi di business angel Angels4Impact e Angels4Women.

 

 

 

BusinessAngels.Network è un’associazione fondata nel 2016 che conta oggi oltre 70 membri tra giovani professionisti, manager e imprenditori con l’obiettivo di selezionare le migliori startup del panorama sia locale che nazionale e facilitare le attività di investimento nel loro sviluppo. BusinessAngels.Network svolge l’attività di scouting di startup grazie al suo gruppo di selezione che analizza le candidature ricevute su una piattaforma dedicata.
Da oltre sei anni vengono valutate centinaia di startup e organizzati 5 incontri l’anno per presentare i migliori progetti agli associati.
Dall’associazione sono inoltre organizzati workshop ed eventi di approfondimento con focus su innovazione e angel investing.

SPONSOR

 

Rotary Club (Club di – San Casciano Chianti, Scandicci, Firenze Certosa, Fiesole, Firenze Granducato, Bagno a Ripoli, Valdisieve, Figline e Incisa Valdarno) associazione nata a Chicago nel 1905 e diffusa in tutto il mondo attraverso circa 35 mila Club locali. Facendo leva sulla passione, sull’energia e l’intelligenza di 1,2 milioni di soci, e grazie alle loro competenze professionali, Rotary realizza dovunque progetti sostenibili a favore della collettività. Costruzione della pace e prevenzione dei conflitti, prevenzione e cura delle malattie, acqua e strutture igienico-sanitarie, salute materna e infantile, alfabetizzazione e educazione di base, sviluppo economico comunitario, tutela dell’ambiente sono le aree privilegiate di azione dell’associazione. Non a caso, il motto è “servire al di sopra di ogni interesse personale”, e i valori alla base dell’attività rotariana sono servizio, amicizia, diversità, integrità e leadership.

 

 

CONVOI Multiutility Italia, startup aggregata di MIP, è una realtà formata da professionisti da sempre nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, che con passione si dedicano allo studio e alla realizzazione di soluzioni personalizzate e calibrate sulle reali esigenze delle persone.

 

 

 

PARTNER:

 

GeoSmartCampus, community romana la cui Mission è quella di favorire lo sviluppo di soluzioni innovative per realizzare una Smart Society, in cui l’uomo e i suoi bisogni tornano al centro della scena e la tecnologia, l’innovazione è lo strumento per soddisfarli. Una Società intelligente in cui lo sviluppo dei contesti umani, lavorativi, urbani, industriali e la loro relazione è inseparabile dall’analisi e dalla salvaguardia dell’ambiente
Me-We srl, istituto di ricerca innovativa, è nata come startup nel 2018 durante il percorso di incubazione al Murate Idea Park. Me-We progetta e realizza ricerche di opinione e di mercato per le istituzioni, per le aziende private e per il terzo settore
Genuine Way srl, service provider tecnologico specializzata nello sviluppo e nella distribuzione di soluzioni blockchain dedicate alle aziende produttrici europee nei settori dell’agrifood, moda, cosmetica e farmaceutica. La loro missione è di promuovere un consumo ambientalmente e socialmente sostenibile
GoForBenefir srl, società benefit che produce valore facendolo emergere nelle imprese, per un’economia equa ed inclusiva

 

Timeline

06/09/202117/10/2021
Apertura Call “FLORENCE4SUSTAINABILITY”.

18/10/202105/11/2021
I progetti verranno valutati da una Commissione Tecnica, appositamente nominata, e 12 progetti/startup, orientati agli SDG dell’Agenda 2030, avranno accesso diretto al percorso di preincubazione.

15/11/2021 – 08/03/2022
 Verrà attivato il percorso di formazione e mentoring e altre attività previste dal calendario condiviso, obbligatorio per tutti i 12 soggetti selezionati.

09/03/2022
 Selection Day, ovvero una Pitch Competition, da cui una Giuria selezionerà le 5 startup vincitrici
che proseguiranno per altri 9 mesi nel percorso di incubazione del MIP.

 

Pre-incubazione

Il percorso di training ha l’obiettivo di: 1) creare le basi di un linguaggio e di una cultura comune attorno ai temi dell’innovazione; 2) applicare il metodo scientifico all’avvio di una startup; 3) sperimentare strumenti e metodologie applicative che possano ridurre il rischio di insuccesso della opportunità di business, con una specifica declinazione verso progetti orientati ai temi della sostenibilità.

Metodologia formativa

La formazione è prevista a distanza mediante strumenti di videoformazione ed una piattaforma di supporto allo sviluppo delle attività di training, senza perdere di qualità, anzi permettendo di beneficiare di molti livelli e strumenti di conoscenza ed apprendimento. Fare training a distanza non significa trasferire su formati digitali testi o video di contenuti quanto piuttosto utilizzare le sessioni live per l’applicazione dei contenuti, approfondimenti, esercitazioni, esercizi, ricerca, interazione, contenuti aggiuntivi e rinforzi. Per questa via le attività via web diventano più creative e coinvolgenti, si attiva uno stimolo collaborativo fra i partecipanti  ed i formatori e fra i partecipanti stessi. Si ha una maggiore percezione di cosa viene compreso e cosa non risulta chiaro, si attivano verifiche sui temi specifici che non sono solo una formalità, dato che il tempo è dedicato prevalentemente alla applicazione dei concetti e contenuti. Il flipped learning è una metodologia formativa che si propone di rendere il tempo di formazione più produttivo e funzionale rispetto alle esigenze della società nell’era dell’informazione. Fa leva sul fatto che le competenze cognitive di base (ascoltare, memorizzare) possono essere attivate prevalentemente in autonomia, apprendendo attraverso documenti, video, test. Con il formatore, invece, possono essere attivate le competenze cognitive alte (comprendere, applicare, valutare, creare) per discutere e applicare quanto appreso e risolvere casi e problemi complessi e pratici proposti dal formatore.

Tutti percorsi formativi MIP sono caratterizzati da un marcato aspetto pratico/partecipativo.

Contenuti formativi

  • Kick off – Innovazione e sostenibilità (gli SDG per le imprese)
  • Business model integrato con i temi della sostenibilità
  • Potenzialità del team e sua sostenibilità
  • Oltre la CSR: la sostenibilità come fonte di nuovi profitti e crescita
  • Mercato dei problemi
  • Approccio sperimentale – metodo scientifico
  • Strategia, analisi competitor e dimensionamento del mercato
  • Ecosistema, Investitori e capitale di rischio
  • Pitch

Mentoring

La community di MIP vanta una sotto-comunità di oltre 70 mentori, i quali, mettono a disposizione dei team – in modo assolutamente pro bono – il proprio tempo, esperienze ed expertise, conoscenze e competenze.

Ogni team/startup verrà affiancato da un mentor specialista nelle tematiche oggetto della Call.

Incubazione

Il percorso di preincubazione terminerà con un Selection Day, ovvero una Pitch Competition dalla quale usciranno i 5 progetti vincitori della Call, per i quali il percorso continuerà per i successivi 9 mesi.

Durante questa seconda fase, l’incubazione, il MIP valuterà se il team dei fondatori ed il modello di business possono essere considerati sostenibili, mentre i team o le società selezionate realizzeranno il prototipo e la prima market validation: tutti requisiti necessari per presentarsi ad investitori o ad un programma di accelerazione finalizzato alla verticalizzazione del business.

Protagonisti anche qui, saranno i mentor, che seguiranno i team partecipanti alla Call, dalla selezione alla conclusione del processo.

In particolare, nell’ambito del percorso saranno garantiti:

  • Programmi di formazione adeguati ai bisogni del team di progetto;
  • Tutoring e Mentoring per la definizione/rafforzamento del business model e il fine tuning del prodotto/servizio;
  • Spazi attrezzati per le attività di sviluppo del business (Wi-Fi, videoproiettori, stampanti, sale riunioni, aule didattiche, spazi ristoro e relax convenzionati);
  • Grant di 5.000 euro, a fondo perduto, per l’acquisto di servizi, forniture e consulenze, che, in accordo con il mentor, saranno ritenute necessarie per lo sviluppo del Progetto di Startup.

Il grant verrà messo a disposizione dagli Sponsor della call (ROTARY CLUB, CONVOI SRL, ed altre aziende del territorio…) e da SSATI.

Il grant sarà spendibile per consulenze e/o servizi all’interno della Community e il suo utilizzo è specificamente disciplinato da apposito regolamento che i partecipanti si impegnano a rispettare.

Nel complesso ogni Team vincente riceverà ospitalità, assistenza e supporto equiparabile ad un valore totale di 20.000 euro.

L’effettiva composizione ed i relativi contenuti delle attività, i tempi di percorso, verranno valutati e stabiliti sulla base delle esigenze individuali di ciascun progetto selezionato. I tempi di permanenza e le modalità di fruizione dei servizi saranno regolati da un apposito contratto di servizi.